Contrario, Umbria Rosso IGT 2012, Antonelli San Marco

Buona Sera a tutti!

dopo le sfacchinate dovute agli addobbi Natalizi, stasera ho deciso di congedarmi da questo weekend con un gran bel bicchiere di rosso. Mi adeguo anch’io alla la nuova moda del momento, la “Kalsarïkannit” che consiste nel bersi un buon bicchiere di vino da soli senza dover uscire di casa. Ora, per me proprio una novità non è, visto che spesso mi capita e diciamo che proprio solo solo non sono…le mie donne ci sono ma dormono…una pace un silenzio!!

Veniamo a noi. Stasera scendiamo in Umbria, patria di grandi vini e come non poter parlare del mitico Sagrantino, impossibile! Infatti sarà lui il protagonista di questo articolo ma lo farà con dei connotati diversi, che esulano dagli stereotipi del Sagrantino, vediamoli insieme!

Il primo, come di consueto, è EYE e il suo color rubino intenso lascia davvero ben sperare. Impenetrabile, profondo. Qui mi sento davvero di scomodare uno dei più classici proverbi e cioè: chi ben comincia è a metà dell’opera!

Passiamo a NOSE. Faccio fare qualche giro al vino nel bicchiere e già a vino lontano dal naso i suoi profumi arrivano decisi. Non posso far altro che avvicinarmi. In scala, qui si trovano dei profumi primari quali frutti a bacca rossa ( mora, lampone, ribes ) poi dei secondari ( le stesse frutte sciroppate, confettura di ciliege direi ) ed anche una punta di terziari, note di una finissima cioccolata, del pepe e un tantino di smalto. Signori, con queste premesse mi aspetto una bomba!

Corro per arrivare a TASTE e rimango stupefatto. Mi sarei aspettato la tannicità fatta vino ed invece tutt’altro. Setoso, avvolgente, con un tannino rotondo e più che proporzionato. Io direi anche ruffiano, si perchè talmente è spiccata la sua compostezza e rotondità in bocca che ti spinge davvero a ri-assaggiarlo. Sentori percepiti al naso ritrovati anche in bocca con l’aggiunta di una discreta profondità. Bellissimo!

Siamo già arrivati a GLOBAL e io lo scettro del migliore mi sento di doverlo dare a TASTE perchè tutto mi sarei aspettato meno che una freschezza e una rotondità così spiccata da un Sagrantino. E’ davvero strepitosa la sua beva, non si nota per niente l’alcolicità nonostante sia un vino da 14,5%, che spettacolo!

Concludiamo con il nostro amico MEETING. Io questo signor vino lo vedrei molto bene insieme ad un gran tagliere di formaggi freschi/medio stagionati con l’aggiunta di qualche bel salume Umbro a chiudere il tagliere in bellezza. Pane a volontà e alla prova costume ci si pensa da domani!

Il tempo è volato in compagnia di cotanta bontà e come al solito vi invito a dare un’occhiata alla scheda tecnica di questo vino che trovate qui: http://www.antonellisanmarco.it/web/ita/contrario.htm così capirete il perchè di questa unicità, perchè con un affinamento del genere si punta a valorizzare le potenzialità del prodotto senza andare a prendere da fattori esterni eventuali influenze.

Spero di avervi incuriosito, provatelo e a presto! Spero di scrivervi prima di Natale così ci facciamo anche gl’auguri!

Buona Serata!

CONTRARIO.jpg

Annunci